UN INCUBO STA AGITANDO I SONNI DI BERLUSCONI, ELEZIONI? “ALLA CAMERA E AL SENATO SAREMMO DIMEZZATI: DA 166 SCENDEREMMO A 90, SE VA BENE”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Un incubo sta agitando i sonni di Silvio Berlusconi e tremare deputati senatori di Forza Italia consapevoli che se si torna al voto presto, magari proprio a luglio, molti di loro non sarebbero rieletti. “Alla Camera e al Senato saremmo dimezzati: da 166 scenderemmo a 90, se va bene”, faceva i conti ieri lunedì 7 maggio un azzurro, come riporta Repubblica.

Il Cavaliere si è chiuso a Palazzo Grazioli con i suoi fedelissimi: la capogruppo alla Camera Mariastella Gelmini, la capogruppo al Senato Anna Maria Bernini, l’avvocato Niccolò GhediniGianni Letta e Antonio Tajani. E si è sfogato in primis contro Matteo Salvini “colpevole” di non averlo sufficientemente difeso dalle “aggressioni volgari” dei pentastellati grillini e sospettato di “giocare una partita in proprio”, anche se “non gli conviene rompere con noi”.

Ma non conviene neppure a Forza Italia e Silvio lo sa: al Nord se il centrodestra si spaccasse, la Lega si mangerebbe tutti i suoi voti e a FI non resterebbe nemmeno un seggio. I sondaggi lo confermano: la Lega ha superato il 20 per cento mentre gli azzurri sono scesi al 12, e potrebbero perdere ancora consensi. Per questo il Cav non vuole andare alle urne. Almeno non prima di ottobre quando è attesa la sentenza del tribunale di Milano sulla sua riabilitazione. Magari potrebbe ritornare personalmente in campo e avere così le mani libere.

Fonte: qui

L’articolo UN INCUBO STA AGITANDO I SONNI DI BERLUSCONI, ELEZIONI? “ALLA CAMERA E AL SENATO SAREMMO DIMEZZATI: DA 166 SCENDEREMMO A 90, SE VA BENE” sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!