Treviso, portavoce dei marocchini: “Veneto, parte antipatica dell’Italia”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

TREVISO, 27 GIU – “Anziché cercare un’armonia con quanto accade nel resto d’Italia la Regione Veneto pare stia facendo sempre il possibile per distinguersi, spostando l’attenzione da questioni molto più serie come la Pedemontana o la disoccupazione giovanile”.

E’ il commento di Abdallah Khezraji, storico portavoce delle comunità marocchine di Treviso e già vicepresidente della Consulta regionale per l’immigrazione, al nuovo regolamento in materia di sicurezza approvato dal Consiglio Regionale e che vieta, in particolare, di indossare burqa e niqab in uffici e sedi della sanità pubbliche.

“Capisco che per convivere con l’arroganza del segretario della Lega, Matteo Salvini, il presidente veneto, Luca Zaia, abbia scarsi margini di autonomia di pensiero – riflette Khezraji – ma se il Veneto spesso appare una parte d’Italia ‘antipatica’ al resto del Paese, lo si deve anche a scelte di questo genere”.

(ANSA)

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!