Stupri gay al Forteto: nuovo processo al compagno Fiesoli

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Dura deposizione stamani a Firenze in un nuovo processo sul Forteto per violenza omosessuale su minore dov’è imputato Rodolfo Fiesoli, il guru della comunità alla quale il tribunale dei Minori di Firenze affida da un trentennio giovani tolti a famiglie disagiate. Ora li dà direttamente ai gay, senza più neanche fingere.

Dove si stupravano i bambini – Scandalo Forteto: le protezioni in Parlamento e il ruolo di Pisapia

Sentito oggi in videoconferenza un 24enne che fu ospite del Forteto tra i 12 e i 16 anni di età e che ha riferito degli abusi omosessuali subiti da Fiesoli il quale “denigrava con cose false la mia famiglia – ha detto in udienza – A me, ero bambino, fece credere che mio padre mi avesse violentato”, “faceva lavaggio del cervello”, “mi portava in camera sua, mi palpeggiava, mi baciava, io non volevo, mi ribellavo quando potevo”. Il teste, come risulta da indagini, era anche violentato sessualmente da Fiesoli ma oggi quando la pm Ornella Galeotti ha chiesto di precisare questi aspetti, ha pianto e non è riuscito a proseguire il racconto.

VERIFICA LA NOTIZIAVERIFICA LA NOTIZIA

Nel processo principale Rodolfo Fiesoli era stato condannato in appello a soli 15 anni e 10 mesi.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!