Saviano si inventa una bufala per difendere Merkel e il sesso dei profughi

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Riportiamo l’analisi di Daniele Scalea sull’ennesima bufala inventata da Saviano, parte del comico video sui migranti:
Saviano, nel tentativo di smontare la “bufala” relativa al manuale che “spiega ai migranti come fare sesso con le donne europee”, ha finito col dare lui stesso una “fake news” ancora più grossa.

In un video per Fanpage il Papa laico degli italiani ha sostenuto che “si tratta di una pubblicazione tedesca di educazione sessuale per un pubblico senza distinzioni di etnia e di età. Era insomma per i tedeschi”. La grafica in sovraimpressione di Fanpage chiosava: “Il testo si rivolge ai tedeschi”.

Ma è falso.

Il manuale in questione è il sito Zanzu.de, sviluppato dal Centro Federale per l’Educazione Sanitaria tedesco assieme a una Ong belga. Nella sezione “Über das Projekt Zanzu” si spiega che il progetto è rivolto ai migranti. “Zanzu sostiene i migranti per vincere le paure e le incertezze e promuovere l’acquisizione di conoscenze in materia sessuale”; tali paure e incertezze, si chiarisce, derivano dal fatto che “in molti paesi d’origine l’accesso alla conoscenza dei vari aspetti della salute sessuale è limitato”.

Insomma, il sito serve a colmare eventuali lacune nell’educazione sessuale da parte dei neo-immigrati. Nella breve descrizione del progetto non si fa mai alcun riferimento al fatto che sarebbe rivolto alla generalità dei tedeschi. Essa si apre con le parole “Migrantinnen und Migranten”, in due paragrafi descrive il loro possibile deficit nell’educazione sessuale, e nel terzo dichiara che Zanzu serve a colmarlo. Non c’è altro che possa indirizzare a conclusioni differenti sul suo target di lettori.

Del resto a Saviano per capirlo sarebbe bastato leggere l’articolo di Vox sul tema pubblicato lo scorso anno:

Guida per migranti su come ‘prendersi’ donne locali – VIDEO

Ma allora perché non solo Saviano, ma un gran numero di articoli reperibili in rete (cito Fanpage e GQ a mo’ di esempio) denuncia come falso che si tratterebbe di un “manuale per migranti”? La risposta sta probabilmente nel fatto che il sito è multilingue, ma se si cerca la versione inglese (o in qualsiasi altra lingua) della pagina dove si spiega il progetto, appare solo un video in tedesco senza alcuna spiegazione in altro idioma.

Probabilmente chi ha denunciato “la bufala” non aveva dimestichezza col tedesco e non si è preoccupato di verificare la versione originale. Ignoro se Saviano legga il tedesco o meno, ma sorge il dubbio se abbia anche solo verificato in prima persona la notizia: infatti nel video fa riferimento alle immagini di una “copertina” che non c’è, trattandosi di un sito interattivo privo di un’immagine in home page. Potrebbe trattarsi di un semplice lapsus, ma il dubbio che si sia affidato a fonti indirette sorge.

Saviano è noto per affidarsi a ‘fonti indirette’. E’ noto come molti suoi scritti siano copie di pezzi altrui senza citazione. Quindi non sorprende che non controlli le fonti. Soprattutto dopo la clamorosa bufala che spaccio tempo fa e nonostante la quale continua ad ergersi come il custode della verità:

L’ennesima bufala di Saviano: s’era inventato un rapporto del Congresso americano contro gli emigranti italiani

Minimo doveva chiudersi in un convento a riflettere. Invece pontifica. E può farlo perché chi lo legge ha in testa meno neuroni di quanti ne abbia lui.

Chi volesse altre fonti autorevoli a smentire l’ennesima baggianata di Saviano che dimostrano come il video – è talmente evidente che non servirebbe – fosse rivolto ai sedicenti profughi, può trovarne molteplici da tutto lo spettro politico:

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!