Rivelazione del Procuratore: “Isis non fa attentati in Italia per proteggere sbarchi”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Isis e i terroristi islamici non fanno attentati in Italia per un motivo preciso: proteggono il traffico di immigrati islamici verso l’Italia. Un attentato metterebbe a rischio il traffico e il progetto a lungo termine di islamizzazione dell’Italia e di tutto il continente europeo. Un progetto più importante di qualche attentato.

A sostenerlo non è Vox, è l’ex procuratore nazionale antimafia Vicenzo Macrì: “Le mafie italiane sono presenti nel Nord Africa per guidare il traffico dei migranti verso le coste – spiega in una intervista al CorriereTv -. C’è una sorta di divisione dei proventi di questo traffico”.

Possibile. Anzi probabile. Del resto non mancherebbe la materia prima, vista la massa di terroristi che è passata sui barconi, molti dei quali hanno colpito ovunque tranne in Italia.
VERIFICA LA NOTIZIA
In questo contesto l’indagine sui finanziamenti alle ONG deve andare più in profondità. Devono tirare fuori i nomi. Anche se molti si nasconderanno dietro società offshore, come le stesse Ong.

E già che ci siamo si potrebbe indagare sui conti correnti dei senatori che stanno per votare sullo ius soli. Così, tanto per sicurezza.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!