PER AUSTRIACI L’ITALIA DEL PD E’ AFRICA: 72% VUOLE CHIUSURA BRENNERO

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Per il 72% degli austriaci è “giusto” chiudere il Brennero in caso di necessità, mentre solo il 22% lo ritiene un provvedimento “esagerato”. E’ quanto emerge da un sondaggio, effettuato dall’istituto Ogm per il quotidiano Kurier. La chiusura delle rotte del Mediterraneo viene ritenuta fattibile da un austriaco su due (51%), mentre solo per il 22% è “irrealistico” bloccare gli arrivi via mare.

Gli austriaci premiano il ministro degli esteri Sebastian Kurz per la sua linea dura. Al 57% piace “molto” oppure “abbastanza” la posizione del giovane leader dei popolari. Kurz batte addirittura il leader degli ultranazionalisti Heinz-Christian Strache (53%) e con grande distacco il cancelliere socialdemocratico Christian Kern, che non supera il 36% di giudizi positivi sul tema migranti. Solo il 14% degli elettori della Spoe condividono la sua linea morbida. La partita in vista delle elezioni politiche del 15 ottobre è comunque ancora aperta, solo il 45 degli intervistati ha già deciso chi votare.

VERIFICA LA NOTIZIACome dare loro torto. Ormai all’estero ci vedono come una propaggine dell’Africa. Tra clandestini che bivaccano ovunque e ricevono quotidiani rinforzi dalla Libia e città con l’acqua razionata. Da Messina a Roma.

”La Raggi e Zingaretti se ne vadano, altrimenti sia il Governo a commissariarli”. Lo afferma Roberto Calderoli, vicepresidente del Senato e responsabile organizzazione e territorio della Lega Nord, secondo il quale ”E’ una vergogna che Roma, la capitale di un Paese incluso tra i nove grandi del pianeta, una citta’ con un attrazione turistica italiana da oltre 7 milioni di turisti l’anno, si trovi a dover razionare l’acqua per buona parte della giornata”. ”Questo e’ il biglietto da visita di una capitale da Paese da terzo mondo – insiste – e infatti il terzo mondo da qualche anno si sta trasferendo qui da noi… Non esiste al mondo una capitale importante che perde quasi il 50% delle proprie risorse idriche per la mancata manutenzione della rete e quando ci si trova di fronte a emergenze del genere, a prescindere dalle responsabilita’ anche degli amministratori del passato, il sindaco di Roma e il presidente della Regione Lazio devono dimettersi. E dimettersi subito”.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!