PD in crisi di nervi per la “spiaggia fascista”: inviata la Polizia Scientifica

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

“Se quelle foto danno così fastidio, già oggi le tolgo. Di certo se mettevo le foto di Che Guevara non sarebbe successo tutto questo caos”.

Scoop di Repubblica a Chioggia: la spiaggia ‘fascista’

Gianni Scarpa, gestore dello stabilimento ‘fascista’ di Chioggia dice:”La mia una spiaggia fascista? Si è esagerato”.

“Dicono che inneggio al regime e sono fascista? Io non sono fascista – scandisce Scarpa – Io sono amante della pulizia, dell’ordine e della disciplina. Essere etichettato come fascista per questo mi sembra esagerato”, ribadisce il gestore dello stabilimento di Chioggia che è molto amato dai suoi clienti per mantenere la tranquillità sulla spiaggia. “Qui c’è gente per bene spiega non si sente un urlo, uno schiamazzo. Nulla di nulla. Tutti educati”, dice Scarpa che qualche anno era finito alla ribalta della cronaca per la poca tolleranza nei confronti dei bambini. “Ho solo avvertito che qui per i bambini non c’è nulla. Non ci sono giostre o intrattenimenti, non ho mai detto che non possono venire”, ricorda. Ora cerca soltanto di mantenere intatto l’alto standard del suo stabilimento e conclude: “Per terra non c’è nemmeno una cicca. Nessuno si lamenta. La mia è una spiaggia bellissima, pulitissima e ordinata. E poi a casa mia sono liberissimo di esprimere le mie idee…”.

VERIFICA LA NOTIZIA“Com’è possibile – si turba il solito Fiano intervistato da Repubblica – che in oltre 70 anni di storia della Repubblica non sia stato messo nel codice penale il reato di apologia di fascismo e di propaganda, che c’è solo come articolo della legge Scelba del 1952?” Ora, con la sua legge il reato di apologia sarà punibile con la reclusione da 6 mesi a 2 anni con l’aggravante per il web. Una legge che, a suo dire, arriva tardi “ma nel momento giusto per risvegliare le coscienze”. “Noi continuiamo a sottovalutare un contesto altamente infiammabile come quello del disagio sociale e della reazione all’emergenza immigrazione”, aggiunge.

Francesco Storace, presidente del Movimento Nazionale, se la ride. E prende in giro il Pd e la sinistra che in queste ore si stanno armando contro lo stabilimento Punta Canna. “Gli antifa, frustrati più che mai, non hanno ‘gnente da fà – commenta Storace – non hanno capito, Sala, Repubblica, Boldrinova, che di loro ce ne freghiamo abbastanza. Hanno scoperto una spiaggia a Chioggia. Non sopportano che rendiamo onore ai nostri Caduti”.

Ieri, intanto, sono già stati inviati gli agenti della Digos e della polizia scientifica, inviati dal questore di Venezia, Vito Danilo Gagliardi. La polizia scientifica!

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!