Molotov contro villetta dei profughi, 3 arrestati

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Tre persone sono state denunciate dagli investigatori del Nucleo operativo di Crema per un attentato incendiario contro una casa a Cumignano sul Naviglio, in provincia di Cremona, destinata a ospitare dei sedicenti profughi. Lo scorso 20 marzo, poco dopo le 16, è stata lanciata una molotov contro una villetta a schiera di un complesso residenziale in via Ticengo che, esplodendo, ha danneggiato alcuni mobili e suppellettili presenti nella sala da pranzo.

VERIFICA LA NOTIZIAVERIFICA LA NOTIZIA

In una delle loro abitazioni è stata confezionata la bomba molotov, poi lanciata dentro la casa. Durante le successive perquisizioni domiciliari sono stati sequestrati anche proiettili e altro materiale di ‘interesse investigativo’. I tre sono stati deferiti per danneggiamento seguito da incendio, fabbricazione e detenzione di materiale esplodente, detenzione e porto in luogo pubblico di materiale esplodente, esplosione di ordigni al fine di incutere pubblico timore con l’aggravante di aver agito con finalità di discriminazione razziale.

E’ interessante notare che quello che un tempo veniva definito patriottismo, come combattere l’invasione di stranieri nel tuo paese, oggi venga definito invece ‘discriminazione razziale’: se non vuoi nella villetta a schiera davanti a te dei giovani clandestini africani, sei cattivo. Cambiano i tempi. Ovviamente in meglio…

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!