Marocchino rifiuta Cittadinanza italiana: “Siete un paese di miscredenti”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Il marocchino espulso oggi, un 44enne residente a Santhià, Torino, e sposato con una cittadina italiana che ha convertito all’islam, considerata l’Italia “un Paese di miscredenti” non adatto a farci vivere la famiglia. Non si capisce perché non si prendeva la peripatetica di bocca buona e se ne tornava, da sé, in Marocco.

Nel 2012 l’immigrato aveva addirittura rifiutato di prestare giuramento per ottenere la cittadinanza italiana, perché “l’accettazione dello status offende l’islam e l’osservanza della Costituzione viola la legge della sharia”.

VERIFICA LA NOTIZIAVERIFICA LA NOTIZIAE ha ragione. La legge islamica è incompatibile con l’Italia e anche con la Costituzione, che pure non è un granché di per sé. Comunque: come siamo ridotti, a svendere la nostra Cittadinanza a Marocchini che poi la rifiutano.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!