Legge Basaglia: uccisa da nipote psicolabile,’lo ha detto S.Rita’

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Un’altra vittima della legge Basaglia aggravata dalla recente chiusura delle Opg. Ovviamente, poi, questi tragici omicidi vengono derubricati a ‘femminicidio’, in realtà sono omicidi di Stato

“Santa Rita mi ha detto di ucciderla”. Così Virgilio Cataldi, di 40 anni, ha spiegato ai carabinieri perché ieri pomeriggio ha ucciso sua zia Irma Giorgi, 70, nella casa dove abitavano con i genitori di lui sulle colline nei pressi di Ascoli Piceno. Il giovane, che soffre di problemi psichici per i quali è seguito dall’Asur, è stato per molte ore in silenzio davanti ai militari dell’Arma e allo psicologo che è stato convocato. Durante la notte alla fine si è sbloccato ed ha confessato di aver ucciso la zia con una coltellata alla gola. L’omicidio è avvenuto prima delle 16 di eiri pomeriggio: a quell’ora i genitori di Virgilio sono tornati e lui ha detto “è morta zia”. La coppia ha trovato il corpo della donna sotto un tavolo in un lago di sangue, con vicino il coltello da cucina usato per ucciderla. Allora hanno chiamato il 112.
VERIFICA LA NOTIZIA
Non si abbandonano i malati mentali a se stessi e non si lasciano famiglie e cittadini alla mercè di persone pericolose per il delirio buonista e pilatesco di un manipolo di dementi.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!