Il killer gay ha anche l’Aids: “Marco Prato è sieropositivo”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

fact_iconMarco Prato, uno dei killer gay di Luca Varani, sarebbe sieropositivo. Una rivelazione riportata dal settimanale Giallo.

La sieropositività del gay getterà il sottobosco omo della Capitale assuefatto alle orge gay sovvenzionate del governo, nel panico. Ma tanto, le cure agli infetti post-orge le pagano i contribuenti.

Del resto non è strano, visto che l’Aids è essenzialmente una malattia di immigrati e gay, nei quali ha una incidenza circa di 200 volte superiore alla media della popolazione normale.

Mentre Manuel Foffo è stato condannato in primo grado a 30 anni, Prato è in attesa di conoscere la sua sorte giudiziaria. Come riporta il settimanale diretto da Andrea Biavardi, ci sono dei documenti che certificano la precaria condizione di salute del killer Prato.

Ora gli inquirenti dovranno capire se ne fosse al corrente: in caso affermativo, rischierebbe una nuova imputazione. Tra gli incartamenti del caso, riportati da Giallo, inoltre, spunta una stralcio dell’interrogatorio in cui il ragazzo ha rivelato: “Foffo voleva farmi cambiare sesso per sedurre suo padre e poi ucciderlo per ereditare”

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!