Esplosione in Ucraina, esperti di armi nucleari: “Siamo certi, è un esplosione nucleare”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

0

Condivisioni Totali


26/03/2017 – Esclusivo. Potenti esplosioni in un deposito di munizioni militari in Ucraina. Mentre siamo certi che questa era una detonazione nucleare a causa del classico botto flash bianco e shockwave seguito da fungo atomico, non sappiamo se questa fosse una detonazione intenzionale o alcune armi nucleari immagazzinate come parte di altre munizioni esplose. L’Ucraina si suppone che abbia rinunciato a tutte le armi nucleari nel 1990, ma abbiamo buone ragioni per credere che l’Ucraina possedeva illegalmente SS-21missili nucleari tattici a corto raggio. Gordon e Jeff hanno segnalato nel mese di gennaio che Tom Countryman era stato licenziato dagli Stati Uniti Dipartimento di Stato.

Tom Countryman (nella foto) è stato accusato di spionaggio nucleare , e licenziato da Rex Tillerson. Noi crediamo che Countryman stava coprendo il possesso illegale di armi nucleari tattiche dell’Ucraina. Forse la Russia ha fatto sabotare questo deposito di munizioni per distruggere armi nucleari dell’Ucraina, in caso affermativo, sembra che Trump ha dato il via libera a Putin su questo.

C’è un retroscena anche qui. Si dice che l’Iran sia andato in Ucraina dopo il 9/11 ad acquistare la capacità nucleare. L’Iran aveva bisogno di una “assicurazione temporanea”, mentre il suo programma di armi nucleari esistenti sono stati anni di test di successo, un programma della CIA ha categoricamente dichiarato che è stata smantellata alla fine del 2003.

L’Iran ha cercato la capacità nucleare per vaporizzare un gruppo di portaerei americane con un vettore ucraino 550KT un’arma russa / termonucleare. Ci avevano dato prova della vendita e del trasferimento alcuni anni fa, ma la prova può essere falsificata. Ci avevano dato anche prove che l’Iran aveva i dispositivi, ma ha cercato, nel 2007, di liberarsi della responsabilità di avere armi nucleari. Il razionale fascicolo di indagine, su Bush / Blair, sull’attacco a Saddam e l’assassinio del dottor John Kelly era l’affermazione che l’Iraq aveva acquistato / rubato 3 armi nucleari sudafricane che sono scomparsi dalla custodia britannica in Oman nel 1990. Se non conosciamo questa storia, vedete un po cosa si può trovare ‘là fuori’. Se non si trova nulla, si scaverà molto per raccontare qulacosa su di essa. Fonte: www.lonesto.it)

0

Condivisioni Totali

Lascia il tuo commento:

commenti

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!