DOPO IL NO SECCO DEI PARTITI, IL PRESIDENTE HA IL VOLTO PIÙ PALLIDO E TESO DEL SOLITO, È FURIBONDO..

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Un secco no alla proposta di Sergio Mattarella di un “governo neutrale”. Né il M5s né la Lega offrono il minimo spiraglio: si fa dunque molto più concreta l’ipotesi del voto a luglio, quello che il capo dello Stato ha vivamente sconsigliato.

E non a caso, fonti dal Quirinale, danno conto di un Mattarella semplicemente furibondo, per quanto si aspettasse simili risposte da Matteo Salvini e Luigi Di Maio sulla sua idea di governo.

Risposte “prevedibili”: così le ha definite il capo dello Stato dopo averle lette sulle agenzie di stampa. Ma dietro alle parole e al volto pallido e teso, il presidente era furibondo.

Lo spauracchio del voto a luglio è assai concreto, e Mattarella teme una “campagna elettorale spregiudicata” e brevissima, come scrive Marzio Breda sul Corriere della Sera. Altra circostanza che acuisce il suo malumore.

Fonte: qui

L’articolo DOPO IL NO SECCO DEI PARTITI, IL PRESIDENTE HA IL VOLTO PIÙ PALLIDO E TESO DEL SOLITO, È FURIBONDO.. sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!