Crimea, Alfano: l’Italia non riconosce l’annessione alla Russia

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Il ministro degli Esteri: La nostra posizione è chiara e ferma in ambito UE, G7 e in ogni altro forum.

La posizione dell’Italia sul riconoscimento dell’annessione della Crimea alla Russia “rimane la stessa”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, al termine di un incontro con il suo omologo ucraino, Pavlo Klimkin alla Farnesina.

L’Italia “non riconosce l’annessione in nessuna forma. È una posizione chiara e ferma in ambito dell’Unione europea, del G7 e in ogni altro forum”.

“Sono soddisfatto del livello raggiunto dalle nostre relazioni bilaterali. Esploriamo nuovi sentieri innovativi di partenariato, come quello tra le nostre agenzie anticorruzione”, ha detto Alfano a Pavlo Klimkin.

“A livello economico l’entrata in vigore dell’accordo di associazione, comprensivo di un’area di libero scambio ampia e approfondita, rilancerà l’economia ucraina e attrarrà investitori stranieri, tra i quali anche le imprese italiane — ha spiegato il capo della diplomazia italiana —. Non risparmieremo sforzi per rassicurare gli investitori sul fatto che l’Ucraina resta un paese alla ricerca della stabilità. I nostri operatori economici cercano sicurezza e noi stiamo lavorando insieme per contribuire a darla”.

“In ambito sicurezza abbiamo un appuntamento importante, come quello della presidenza dell’OSCE l’anno prossimo”, ha aggiunto il ministro degli Esteri italiano.

“Lavoreremo insieme per i migliori successi di quanto all’Osce compete in riferimento alla situazione ucraina. In più abbiamo ribadito quanto già detto in termini di posizioni ufficiali nell’ambito G7”.

it.sputniknews.com

   

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!