Corsi di Bob sulla neve per i profughi – FOTO

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Ai piedi scarpe da ginnastica, addosso tute da sci. Pagano tutto i contribuenti.

Loro sono Fadel, Famara, Ibrahim, Mohammed, Lamin, Moctar, Moustapha, Makan, Abubaker, Abdoulaye, richiedenti asilo stanziati a Scopa, piccolo comune in provincia di Vercelli. Tutti provenienti da paesi notoriamente in guerra come il Senegale e la Costa d’Avorio.

Per sabato contano di essere pronti ai nastri di partenza della Mera’s Cup, la gara di bob amatoriale sull’omonima Alpe in Piemonte.

bobMERAS-CUP-7-edit

bobMERAS-CUP-6-edit

bobMERAS-CUP-5-edit

bobMERAS-CUP-4-1024x768

Per l’edizione 2017 tra i team iscritti c’è anche “Africa Unite Bob”: un nome scelto per rappresentare al meglio i loro Paesi di provenienza, Mali, Costa d’Avorio, Senegal, Ciad e Gambia.

VERIFICA LA NOTIZIAVERIFICA LA NOTIZIALa prima tifosa è la maestra Marta Sasso, che si è presa a cuore la situazione dei richiedenti asilo: «Organizzare attività per loro non è semplice: passano le giornate con il telefono in mano. La gara li ha tenuti occupati: sulla neve sono felici come bambini».

Tanto paghiamo noi. Loro si divertono. E ci prendono, giustamente, per il culo.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!