POST

BOMBARDAMENTI IN SIRIA, LʼONU NON CONDANNA IL RAID: È SCONTRO CON MOSCA

I missili di Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna hanno colpito il presunto arsenale di armi chimiche di Assad in Siria. Il presidente americano Donald Trump esulta: “Missione compiuta”. Secondo Mosca, però, i danni sono stati limitati: 71 missili su 103 sarebbero stati abbattuti. Per il capo del Cremlino Vladimir Putin si è trattato di Read more

POST

TORNANO IN ITALIA I RESTI DI 100 SOLDATI MORTI IN RUSSIA NEL 1943; RIPOSERANNO NEL SACRARIO MILITARE DI CARGNACCO

Dopo settantacinque anni, torneranno a casa. I resti di 100 soldati italiani caduti in Russiadurante la Seconda guerra mondiale sono pronti per rientrare in Patria, dove verranno tumulati nel cimitero militare friulano di Cargnacco. La terra russa ha salutato le spoglie degli alpini e degli altri militari italiani con una Santa Messa celebrata l’altroieri nelle Cattedrale della Immacolata Concezione a Mosca. Celebrante Read more

POST

SALVINI PROMETTE UN PASSO INDIETRO: “CON ME AL GOVERNO VIA LE SANZIONI ALLA RUSSIA”

Matteo Salvini, in vacanza a Ischia con Elisa Isoardi per la Pasqua, non rinuncia ad elencare il suo programma di governo in vista delle consultazioni al Quirinale che partiranno mercoledì prossimo. Il leader della Lega chiede di poter essere nominato premier per attuare le misure promesse in campagna elettorale. Come quelle che – garantisce Salvini Read more

POST

LA RUSSIA IMPLACABILE, PRONTA A CACCIARE ALTRI 50 DIPLOMATICI INGLESI

Altri cinquanta diplomatici di Londra dovranno lasciare la Russia, come misura di reciprocità dopo che molti Paesi occidentali hanno deciso di colpire Mosca, accusata di essere la responsabile dell’avvelenamento dell’ex spi Serghei Skripal e della figlia Yulia, avvenuto su suolo britannico. Oggi Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri, ha annunciato che il numero di Read more

POST

LE SANZIONI ALLA RUSSIA CI DANNEGGIANO: DAL 2014 PERSI 3 MILIARDI L’ANNO

L’escalation diplomatica tra il cosiddetto mondo occidentale e la Russia preoccupa le aziende italiane a cui le attuali sanzioni e contro sanzioni in vigore dal 2014 sono già costate più di dieci miliardi di euro di mancate vendite. Almeno secondo le cifre prudenziali di Coldiretti. Nel 2013, l’anno prima che scoppiasse la crisi in Ucraina Read more

POST

AUSTRIA IN CONTROTENDENZA: NIENTE MISURE CONTRO LA RUSSIA

È una scelta in controtendenza quella che arriva da Vienna, che ha deciso di non unirsi ai Paesi europei che oggi hanno annunciato misure contro Mosca, cacciando dal territorio nazionale alcuni dei diplomatici russi presenti. Al numero di Paesi che si sono mossi nell’ultimo capitolo della crisi nata con l’avvelenamento dell’ex spia del Kgp Serghei Skripal Read more

POST

Si gonfia la “fake” che deve portare alla soppressione del “populismo”

Si gonfia la “fake” che deve portare alla soppressione del “populismo” Avrete già sentito i media  citare “Cambridge Analytica”, e ancor più ne sentirete parlare nei prossimi giorni.  Vi spiegano che è una “controversa” azienda che raccoglie megadati per “profilare”  interi elettorati ed avrebbe influenzato (sedotto? Ipnotizzato? Posseduto psichicamente?) decine di milioni di americani a Read more

POST

RUSSIA AL VOTO: PUTIN VERSO IL QUARTO MANDATO?

Seggi aperti in Russia per le elezioni presidenziali nelle quali la vittoria di Vladimir Putin, che corre per il suo quarto mandato, appare scontata. Sono quasi 111 milioni gli aventi diritto al voto residenti in patria, ai quali si aggiungono 1,8 milioni all’estero. I seggi sono circa 97mila, distribuiti su 11 fusi orari, dalla regione più Read more

POST

Orban rimpatria l’oro ungherese. Buonsenso nella generale pazzia

Orban rimpatria l’oro ungherese. Buonsenso nella generale pazzia di Maurizio Blondet L’Ungheria ha annunciato che rimpatrierà 100 mila once delle  sue riserve aure, limitatissime (5 tonnellate) che  conserva presso la Banca d’Inghilterra.  Budapest segue in ciò Germania, Austria, Olanda e  persino il Venezuela: Chavez ha rimpatriato 180 tonnellate nel 2011.  Russia, Cina ed anche Turchia Read more

POST

May fuori controllo, minaccia Putin: espelle diplomatici

Il governo britannico è totalmente fuori controllo. Non riescono nemmeno a portare avanti la Brexit, e minacciano una potenza nucleare come la Russia che, volesse, impiegherebbe due secondi a cancellare Londra dalla faccia della terra. Pericolosi. La Russia non “c’entra nulla” con il caso Skripal e il linguaggio usato da Londra, quello degli ultimatum, “è Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: