POST

Cina come Boldrini: lancia piattaforma online contro bufale e “contenuti illegali”

In un inquietante parallelismo con quanto avviene in Italia, l’esercito cinese ha lanciato un sito web che invita gli utenti a segnalare le cosiddette fake news e i “contenuti illegali”. L’obiettivo si legge sul sito ufficiale dell’esercito cinese, è attuare i principi dell’ultimo congresso del Partito comunista cinese, tenuto il mese scorso, e “ripulire” i Read more

POST

Obbligato a convivere con islamico in casa sua

L’ annuncio, nella sua sintetica semplicità, è chiarissimo: «Appiano. Offro a persona o coppia di cultura cristiana appartamento ammobiliato in comune o separato». Segue il numero di cellulare. Apparso sul settimanale di annunci gratuiti «Bazar», nella vasta sezione del mercato immobiliare, l’inserzione non è passata inosservata per quell’esplicito riferimento all’appartenenza religiosa del candidato inquilino. È Read more

POST

Censori anti cristiani su YouTube, Offensiva contro la “Fede russa”

di  David Curry Due settimane fa, in una breve email di YouTube, sono stato informato sommariamente che il nostro canale di fede russa , sul quale avevamo trascorso centinaia di ore di duro lavoro e che integrava il sito Web di Russian Faith, che possedevo, era stato “annullato”. Non è stata fornita alcuna motivazione oltre a quella Read more

POST

Denunciato consigliere Lega, ha violato privacy delinquenti

Il militante della Lega, l’ex consigliere di Mirandola Guglielmo Golinelli, è stato denunciato per aver pubblicato su Facebook il video dell’ormai celebre “lancio del cestino” contro la professoressa, avvenuto in un’aula scolastica multietnica di Mirandola. I Carabinieri hanno infatti ritenuto la diffusione del filmato lesiva della privacy, in particolare dei soggetti minori ritratti nelle immagini. Read more

POST

Twitter censura profili anti-islamizzazione: rivolta utenti

Il noto e declinante social network ha rafforzato la censura con un nuovo giro di vite sull’applicazione della Sharia nei confronti degli utenti e rimosso il bollino di verifica a diverse personalità contro l’islamizzazione dell’Europa. Non sorprende, visto il forte investimento dell’Arabia Saudita nel derelitto sito di microblogging. Twitter ha iniziato a rimuovere la spunta Read more

POST

Test medicina su omosessualità, media gridano allo scandalo

“Quali delle seguenti percentuali rappresenta la migliore stima del verificarsi dell’omosessualità nell’uomo?”. È questo semplice quesito statistico, definito dai media di distrazione di massa “choc”, apparso oggi nei progress test per gli studenti di Medicina, ad avere dato il via ad un fanatico can can mediatico. Secondo i fanatici il quesito potrebbe considerare l’omosessualità come Read more

POST

Leghista a processo, ha osato ironizzare su Africano

Un consigliere comunale di Piacenza è a processo con l’imputazione di diffamazione aggravata dall’odio razziale. È Marvin Di Corcia, eletto a giugno nella lista della Lega, anche se il fatto risale a prima delle elezioni. L’imputato, nel 2015, aveva osato ironizzare su Facebook sull’immagine di un africano su un overboard, una skateboard elettrico. Il leghista Read more

POST

Estremisti pubblicano lista di proscrizione contro giornalisti “fascisti”

Voti, spazi, agibilità e, adesso, anche un’inedita popolarità televisiva. Il “fenomeno CasaPound” sembra stia causando più d’un bruciore di stomaco agli antifascisti di maniera. E così, assieme ad Enrico Mentana, anche Corrado Formigli e David Parenzo sono finiti nel mirino dell’ultrasinistra militante. Rei d’aver accettato il confronto con la bestia nera della politica, il movimento Read more

POST

A processo per questi manifesti: ArciGay e PD chiedono 100mila euro di danni

Si è aperto il procedimento a carico del responsabile romagnolo di Forza Nuova per – rullo di tamburi – i manifesti funebri affissi dal partito di contro l’unione (in)civile celebrata a Cesena il 25 settembre 2016. Arcigay Forlì-Rimini-Cesena ed il Comune di Cesena chiederanno 50 mila euro a testa, quale risarcimento dei danni morali, al Read more

POST

Dire a immigrato: “Te ne devi andare, tornatene a casa tua” è odio razziale

Nuova bizzarra sentenza della magistratura ‘italiana’. Prima di aggredire un egiziano 39enne che distribuiva i volantini in un condominio della periferia di Bologna (lavoro utilissimo che gli italiani non vogliono più fare), gli avrebbe detto: “Te ne devi andare, tornatene a casa tua“. Ecco, queste parole, secondo il giudice “lasciano intendere che il vero motivo Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: