POST

OMBRA DI BROGLI SULLE ELEZIONI: “DA SAN MARINO STOCK DI VOTI FALSI PER LA SINISTRA”; DUBBI ANCHE DA CANADA E GERMANIA (DOPO L’INCHIESTA DE LE IENE)

L’ombra dei brogli si abbatte (anche) sulle ultime elezioni. Sarebbero 600 infatti le schede elettorali contraffatte che, partite da San Marino, sarebbero arrivate a Roma per “modificare” l’esito del voto degli italiani all’estero residenti nella Repubblica di San Marino. Secondo quanto scrive Rimini Today, ad aprire l’inchiesta sarebbe stata la Procura di Roma. I pm stanno cercando di Read more

POST

Brogli: trovate schede già votate per la Sinistra, inchiesta

Ancora ipotesi di brogli. Almeno 600 le schede elettorali contraffatte partite da San Marino e arrivate a Roma per “modificare” l’esito del voto degli italiani all’estero residenti nella Repubblica di San Marino. Ad aprire l’inchiesta la Procura di Roma. Così i presunti brogli di San Marino si aggiungono a quelli da Canada e Germania: Brogli Read more

POST

Brogli all’Estero, ed è l’unica circoscrizione dove il PD è primo

Dopo il servizio de Le Iene sulla “compravendita di 3.000 voti a Colonia, in Germania”, la Procura di Roma ha avviato una indagine in relazione anche ai presunti brogli avvenuti nel voto in Canada (circoscrizione America Settentrionale e Centrale). Iniziano i brogli, 3mila schede truccate La Digos acquisirà nelle prossime ore i filmati della trasmissione Read more

POST

La confessione choc: “Ecco come abbiamo truccato elezioni 2013” – VIDEO

Il solo fatto che qualcuno confessi di avere partecipato a brogli per le elezioni politiche del 2013, quelle che per poche migliaia di voti videro scattare alla Camera il premio di maggioranza che tuttora permette ad un partito con appena il 25% dei voti di sopravvivere al governo, evidenzia come questo Parlamento sia illegale. Ricordiamo Read more

POST

321 tessere elettorali in casa: tre persone arrestate a SantʼAntimo

CRONACA, NEWS domenica, 11, giugno, 2017 Tre persone sono state arrestate dai carabinieri a Sant’Antimo (Napoli), dove sono in corso le elezioni comunali. Nella casa dove si trovavano i tre, i militari hanno fatto irruzione trovando 321 tessere elettorali, in ognuna delle quali era inserito un facsimile della scheda di voto con l’indicazione dei candidati Read more

POST

Elezioni Comunali, primi brogli: aveva 321 tessere elettorali in casa

L’ombra della camorra sulle Comunali. In ciascuno dei certificati era inserito un fac-simile della scheda con l’indicazione dei candidati da scegliere. Ai proprietari ora sarà chiesto perché avessero consegnato il documento ad altri. A Castellaneta (Taranto) due denunciati: stavano fotografando la scheda già votata VERIFICA LA NOTIZIA Tre persone sono state arrestate dai carabinieri a Read more

POST

#REFERENDUM, SALVINI SUI BROGLI ALL’ESTERO: “PENSO CHE NEI CONSOLATI E NELLE AMBASCIATE NE SIANO SUCCESSE DI COTTE E DI CRUDE”

“Penso che nei consolati e nelle ambasciate ne siano successe di cotte e di crude ma conto sul fatto che il voto degli italiani, di milanesi torinesi o napoletani, superi gli eventuali Sì inventati e comprati da Renzi in giro per il mondo. Non sono preoccupato per niente”. Lo ha detto il leader della Lega, Read more

POST

REFERENDUM ALL’ESTERO? SEGGI CHIUSI CON L’AFFLUENZA AL 40%, RISCHIO BROGLI DIETRO L’ANGOLO MA ALFANO GONGOLA: “PREVARRÀ IL SÌ”. #IOVOTONO

Nell’ultimo giorno della campagna per il referendum sulle riforme costituzionali Matteo Renzi guarda con impazienza all’estero. I seggi hanno chiuso con il 40% dell’affluenza. Si tratta di un milione e 600mila italiani all’estero che potrebbero rivelarsi decisivi nel risultato del voto. Su tutte queste schede, però, pende l’ombra dei brogli. Qualche avvisaglia sui trucchetti giocati Read more

POST

CRESCE IL RISCHIO BROGLI: IL TRUCCO DEI DUPLICATI NEL VOTO ALL’ESTERO…

A pochi giorni dal voto spunta un’altra incredibile lacuna nel voto estero. Una voragine che potrebbe moltiplicare i voti, all’insaputa degli stessi elettori. Sono gli stessi connazionali emigrati chiamati alle urne a essersene resi conto e a denunciarlo. E un documento del Consolato italiano a Londra che il Giornale ha potuto visionare conferma che il Read more

POST

REFERENDUM: “SE VINCE IL SÌ VOTO DA INVALIDARE”, PAURA BROGLI SUI VOTI ALL’ESTERO

Mancano ancora undici giorni all’apertura delle urne per il referendum costituzionale del 4 dicembre, ma c’è già chi si mette avanti con il lavoro. Come il professor Alessandro Pace, capo di un comitato per il No, che annuncia ricorso contro l’esito referendario «se il voto all’estero risultasse determinante». Solo in un caso, però, il professore Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: