POST

BIRMANIA, COSÌ PARLÒ IL MONACO BUDDHISTA: “GLI ISLAMICI SONO CANI RABBIOSI”

La crisi dei Rohingya, che stanno abbandonando in lunghe carovane il Myanmar, si fa sempre più drammatica. I numeri sono impressionanti: almeno 11mila cittadini birmani di religione musulmana abbandonano la Birmania ogni giorno. Dal 25 agosto agosto, quando è iniziata la repressione delle truppe governative, si sono rifugiati in Bangladesh 536mila persone. Ed è in questa situazione di Read more

POST

Birmania: anche i Buddhisti s’incazzano, noi invece no

Il portavoce presidenziale della Birmania ha annunciato che il leader birmano, il premio Nobel Aung San Suu Kyi, diserterà l’Assemblea Generale dell’Onu prevista la prossima settimana a New York. La scorsa settimana il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres aveva annunciato di voler inserire nell’agenda dell’Assemblea la questione dell’espulsione di massa dei musulmani Rohingya, Read more

POST

Cosa sta succedendo in Birmania e perché si parla di «pulizia etnica» contro i rohingya

di Francesca Parodi La persecuzione dei rohingya da parte della maggioranza buddista si spiega con motivi nazionalistici e interessi economici e militari. La leader Aung San Suu Kyi è messa alle strette Le «crudeli operazioni militari» in Birmania contro i rohingya, la minoranza musulmana, «appaiono come un chiaro esempio di pulizia etnica» ha denunciato Zeid Raad Read more

POST

Birmania, Dalai Lama: aiutare i musulmani Rohingya

ESTERI, NEWS lunedì, 11, settembre, 2017 Il numero uno dei buddismo tibetano, il Dalai Lama, ha chiesto alla leader “de facto” birmana Aung San Su Kyi – buddista, ma appartenente a un’altra corrente, e come lui premio Nobel per la pace – di trovare una soluzione pacifica alla crisi nella Birmania buddhista, dove i Rohingya Read more

POST

I Rohingya vogliono uno stato musulmano indipendente in Birmania

ESTERI, NEWS sabato, 9, settembre, 2017 AFP PHOTO/PORNCHAI KITTIWONGSAKUL KUTUPALONG (BANGLADESH) – I ribelli armati Rohingya vogliono creare uno stato musulmano indipendente dalla Birmania. Lo ha detto oggi in conferenza stampa il consigliere per la sicurezza nazionale della Birmania, Thaung Tun, spiegando che i combattenti ribelli musulmani dell’Esercito Arakan per la salvezza dei Rohingya (Arsa) Read more

POST

Birmania, Aung San Suu Kyi: violenze sui musulmani Rohingya sono fake news

ESTERI, NEWS mercoledì, 6, settembre, 2017 Per la leader del Myanmar, il premio Nobel per la pace Aung San Suu Kyi, sulla crisi della minoranza musulmana dei Rohingya c’è molta “cattiva informazione” e ci sono molte “fake news”. Suu Kyi lo ha detto al presidente turco Recep Tayyip Erdogan in una conversazione telefonica, il cui Read more

POST

San Suu Kyi espelle 123 mila Islamici in 10 giorni, si può fare

Un successo senza precedenti che nega alla radice l’idea che l’immigrazione sia una strada da cui non è possibile tornare indietro: sono oltre 123mila gli immigrati musulmani – Rohingya – espulsi dalla Birmania buddhista in Bangladesh da quando, il 25 agosto scorso, sono scoppiate le sommosse islamiche. E vivevano in Birmania da generazioni, non da Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: