POST

SE NE È ACCORTA PURE BERLINO: ORA LA MERKEL CHIUDE AI MIGRANTI

Angela Merkel ha accettato per la prima volta l’ipotesi di un “tetto” annuale al numero dei rifugiati accolti dalla Germania: non dovrà superare i 200mila in un anno. La cancelliera ha ceduto alle pressioni del suo alleato Cdu, che spinge per un inasprimento sull’accoglienza dopo le recenti elezioni politiche, nelle quali il suo partito ha perso Read more

POST

Berlino: pestato a sangue perché porta croce al collo

Un ragazzo è stato aggredito a Berlino da due ‘individui’ innervositi dal fatto che portasse una croce al collo. L’aggressione nei pressi della stazione di Neukölln. Ormai le stazioni in tutta Europa sono divenute crocevia di degrado, violenza e, come abbiamo visto, ronde della sharia.VERIFICA LA NOTIZIAIl giovane di 23 anni è stato avvicinato dai Read more

POST

RONDA ISLAMICA LO PESTA A SANGUE PERCHE’ PORTA UNA CROCE AL COLLO

A Berlino l’islamizzazione non è più strisciante, è ormai spudorata. Dopo le ronde cecene a caccia di donne che non rispettano la Sharia e il caso di gay picchiati in mezzo alla strada, ecco un gang di giovani nordafricani che ha aggredito e pestato a sangue un giovane uomo perché portava al collo una croce. Read more

POST

Ronde islamiche della Sharia terrorizzano Berlino, donne nel mirino

Vox ne aveva parlato alcune settimane fa: Berlino, ronde della Sharia picchiano donne svestite: “Puniremo donne in Europa” – VIDEO Ora il Gatestone Institute realizza un reportage sul fenomeno delle ronde islamiche che stanno terrorizzando Berlino. Con particolare attenzione a quelle cecene: Le minacce di violenza contro le donne “erranti” sono considerate “atti di patriottismo”. Read more

POST

Berlino, chiesa si trasforma in moschea: “Qui pregheranno Allah donne e gay”

L’ultima arriva da Berlino, dove apre la prima moschea dove potranno ‘pregare’ le donne. E i gay ci informano i media. Come se gli omosessuali avessero scritto in fronte di esserlo. Comunque, quello che i media di distrazione di massa non dicono, o nascondono tra le parole, è che non si tratta di una moschea. Read more

POST

BERLINO, LA SALMA DI FABRIZIA È ATTERRATA A CIAMPINO

E’ atterrato all’aeroporto di Ciampino l’aereo dell’Aeronautica Militare che riporta a casa la salma di Fabrizia Di Lorenzo, la ragazza abruzzese uccisa nell’attentato di Berlino al mercatino di Natale di Breitscheidplatz. Ad accogliere la salma le massime autorità dello Stato. Insieme al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, allo scalo romano è presente anche il ministro della Read more

POST

Il foro sulla divisa dell’agente eroe – FOTO

Un solo colpo ha trapassato la divisa di Christian Movio, il poliziotto di 36 anni che la notte scorsa è stato ferito da Anis Amri, il profugo terrorista tunisino che ha fatto strage a Berlino. E che voleva ripetersi in Italia. Per Movio l’uniforme rimarrà un ricordo indelebile di un intervento definito dalle autorità “provvidenziale”. Read more

POST

TUNISINO BERLINO: FAMIGLIA ACCUSA ITALIA PER OMICIDIO

La famiglia di Anis Amri, il profugo killer di Berlino ucciso nel Milanese, chiede chiarezza alle autorità sulla morte del giovane terrorista islamico e vuole che la salma venga restituita ai parenti, in Tunisia, al più presto. Lo riferiscono alcuni media locali in lingua araba. I fratelli di Amri sono tre, due le sorelle. In Read more

POST

POLEMICHE SUI SERVIZI SEGRETI TEDESCHI: AD AGOSTO SCORSO UN DETENUTO AVEVA PREVISTO LA STRAGE DI BERLINO

Continua a montare la polemica in Germania per gli errori commessi dagli apparati di sicurezza tedeschi. Sono sempre di più, infatti, quelli che accusano il governo di non aver fatto tutto il necessario per fermare Amri e di non aver saputo vigilare su un soggetto così pericoloso. Nonostante la cancelliera tedesca Angela Merkel ieri, facendo Read more

POST

FRA INNI ALLA JIHAD E MINACCE AI CRISTIANI: CHI ERA IL MACELLAIO DI BERLINO?

Chi è veramente Anis Amri, l’uomo che quasi certamente è l’autore della strage di Berlino, in cui il 19 dicembre dodici persone sono state uccise sotto le ruote di un tir davanti ai mercatini di Natale? Nato in Tunisia ventiquattro anni fa, è sbarcato in Sicilia nel 2011, in uno dei tanti barconi stipati di Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: