POST

MIGRANTI, SALVINI: “SOLO LA RUSSIA PUÒ DARCI UNA MANO, SERRAJ E HAFTAR VANNO A MOSCA NON A BRUXELLES”

«Sto organizzando una serie di incontri ai  massimi livelli in Libia. E ho chiesto agli amici della Federazione Russa di darmi una mano per questo obiettivo». Inizia così l’intervista rilasciata da Matteo Salvini al “Corriere della sera” in cui fa il punto sulla situazione immigrazione, dopo gli incontri ai massimi livelli avuti a Mosca, in Read more

POST

ATTENTO ALLA TRUFFA DEL SÌ: BASTA RISPONDERE AL TELEFONO E SEI IN TRAPPOLA

La truffa del sì è un raggiro ai danni dei consumatori che ricevono una telefonata da un non meglio precisato addetto di un call center che chiama per una famosa azienda che offre servizi, magari per proporre un cambio contratto o semplicemente per elencarvi delle offerte imperdibili. A un certo punto della telefonata, la voce Read more

POST

L’EX ARCIVESCOVO DI FERRARA: “LE DIMISSIONI DI RATZINGER? DIETRO C’È LA MANO DI OBAMA”

Ancora dubbi sulle dimissioni di Benedetto XVI a quattro anni da quella rinuncia che, l’11 febbraio 2013, ha cambiato la storia della Chiesa. Ancora sospetti su un presunto complotto internazionale, al quale avrebbe partecipato addirittura l’ex presidente americano Barack Obama, che avrebbe indotto Joseph Ratzinger ad abbandonare la cattedra di San Pietro; timori di pressioni Read more

POST

FELTRI: “IMMIGRATI, NON CI STO A FARMI COLONIZZARE DA QUESTO ESERCITO DI POVERACCI”

Molti giovani emigrano. Fanno bene. Auguriamo loro tanta fortuna. D’ altronde l’ Italia offre solo lavori che essi schifano: idraulico, elettricista, falegname e fabbro, per citarne alcuni. Dimenticavo: i fornai e i pizzaioli che operano qui sono per lo più egiziani. I sarti e i parrucchieri, cinesi. Come cinesi sono i gestori dei bar. I Read more

POST

#FACEBOOK HA INIZIATO LA GUERRA ALLE FAKE NEWS: POTREBBE ARRIVARE PRESTO ANCHE IN ITALIA IL ‘BOLLINO ROSSO’, IL SOCIAL SEGNALERÀ AGLI UTENTI LE NOTIZIE “CONTESTATE” DAI SITI DI FACT CHECKING..

È guerra contro le cosiddette “fake news”. Ora Facebook “contesterà” le notizie ritenute false. Il primo articolo bollato col marchio d’infamia “disputed”, cioè “contestato”, dal social network di Mark Zuckerberg riguarda il neopresidente statunitense Donald Trump. Nel pezzo, pubblicato da The Seattle Tribune, l’autore, tal Lucas Bagwell, spiegava che le varie fughe di informazioni riservate Read more

POST

IL MANIFESTO E’ BLASFEMO, MA IL GIUDICE HA GRAZIATO L’ARCIGAY: CHIESTA L’ARCHIVIAZIONE (Ma va là!)

loading… Era tutto uno scherzo. Una semplice burla in cui tre uomini vestiti da Gesù e due ladroni (con tanto di corona di spine) mimavano pratiche sessuali con una grossa croce infilata nel didietro. Blasfemia? Vilipendio? Offesa alla religione e ai tanti cristiani che si sono sentiti offesi? Macché: per il pm di Bologna il Read more

POST

SAI LA NOVITA’? L’UE IMPONE IL TRICOLORE ANCHE SUI PRODOTTI NON ITALIANI… (A cosa serve questa Unione Europea?)

Stessa bandierina, quella tricolore, stessa scritta: «Prodotto in Italia». Una sola grande differenza: un prodotto è effettivamente italiano. L’ altro no. È con queste trappole che i consumatori si devono e si dovranno confrontare ancora di più in futuro, anche in presenza dei vincoli imposti dalle norme sull’ etichettatura d’ origine obbligatoria. Tutto dipende dai Read more

POST

L’ANNUNCIO DI CAPPATO: “DJ FABO È MORTO ALLE 11.40 IN UN PAESE NON SUO” – R.I.P.

“Fabo è morto alle 11.40. Ha scelto di andarsene rispettando le regole di un Paese che non è il suo”. Lo scrive su Twitter il radicale Marco Cappato. In mattinata l’ultimo audio del dj, , cieco e tetraplegico dal 2014 dopo un grave incidente stradale, pubblicato su facebook: “Sono finalmente arrivato in Svizzera e ci Read more

POST

CHE FIGURACCIA: “DP ESISTE GIÀ, DOVETE CAMBIARE NOME”… TRE ESPONENTI DEM AVEVANO GIÀ DEPOSITATO ALLA CAMERA LA LISTA CON NOME E SIMBOLO

“La lista Democratici e progressisti non è altra cosa rispetto al Pd come vorrebbero rivendicare Speranza e co., sognavano di nascere originali e invece si scoprirono copie”. Lo dichiarano i deputati dem Ferdinando Aiello ed Ernesto Carbone, e il consigliere regionale Giuseppe Giudiceandrea. I tre avevano già depositato alla Camera il nome e il simbolo Read more

POST

IL PD NEL 2009 USAVA LA PAROLA “CLANDESTINI” CONTRO BERLUSCONI, ORA INVECE…

C’era un partito che se la prendeva con il governo perché c’erano troppi «clandestini» e gli sbarchi erano raddoppiati nonostante le promesse del governo di fermare l’invasione. C’era un partito ma non era la Lega Nord. Era il Partito democratico, che agitava davanti ai suoi elettori la parola clandestino e lo spauracchio dell’invasione di immigrati Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: