POST

Truffa e peculato, arrestata presidente Associazione antiracket Salento

CRONACA, NEWS venerdì, 12, maggio, 2017 Italia, un Paese senza speranza: è stata arrestata Maria Antonietta Gualtieri, leccese, 62 anni, presidente dell’Associazione antiracket Salento. La donna – arrestata dai finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria – è ritenuta responsabile di truffa aggravata, peculato e frode nella percezione di fondi pubblici destinati alle vittime del racket Read more

POST

Mafia, Mattarella: “azzerare le zone grigie, quelle della complicità”

NEWS, POLITICA domenica, 19, marzo, 2017 LOCRI (REGGIO CALABRIA), 19 MAR – “I mafiosi non conoscono pietà né umanità. Non hanno alcun senso dell’onore, non del coraggio. I loro sicari colpiscono, con viltà, persone inermi e disarmate. Tra le vittime delle mafie non ci sono soltanto coloro che le hanno contrastate, consapevoli del pericolo cui Read more

POST

Il parroco di Scampia attacca Saviano: “Ci hai stancato, l’antimafia a tavolino non serve”

Don Aniello Manganiello, già parroco di Scampia, contro Roberto Saviano. “Riconosco a Saviano –dice il sacerdote- il merito di aver raccontato in modo sistematico e chiaro le attività criminali che infestano la Campania, ma ha sempre ignorato il bene che comunque esiste nelle nostre terre. L’opinione pubblica preferisce le storie che aumentano l’adrenalina, le trame Read more

POST

Di Matteo rifiuta il trasferimento: ‘Lasciare Palermo sarebbe una resa’

Il Csm aveva offerto al magistrato siciliano un posto alla Dna per motivi di sicurezza. Il Csm aveva offerto un posto alla Dna per motivi di sicurezzadi Miriam Cuccu Resta a Palermo Nino Di Matteo, pubblico ministero del processo trattativa Stato-mafia. Il magistrato ha rifiutato la proposta del Consiglio superiore della magistratura di essere trasferito per motivi Read more

POST

PADRE PINO PUGLISI, IL PRETE CHE COMBATTEVA LA MAFIA COL SORRISO

Oggi ricorre la memoria del prete ucciso dalla mafia il 15 settembre del 1993 a Palermo e beatificato il 25 maggio 2013. Don Pino sorrise al killer che gli sparò sotto casa. Nel quartiere Brancaccio di Palermo, dilaniata dalla guerra delle cosche mafiose, riuscì a coinvolgere nei gruppi parrocchiali molti ragazzi strappandoli alla strada e Read more

POST

Pietro Parisi, il cuoco star si ribella al racket e caccia l’estorsore dal locale

Palma Campania. «Il pizzo, prego, sono il figlio del boss», la minaccia è stata netta, senza equivoci. E la risposta dello chef è stata altrettanto decisa e sdegnata mescolando passione civile e amore per la sua terra: «Il pizzo non lo pago, anzi, ti denuncio». Detto fatto e dopo poco i carabinieri si sono ritrovati Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: