POST

Il nuovo dogma di Bergoglio: il Global Warming

“Dovremmo evitare di cadere in questi quattro atteggiamenti perversi, che certo non aiutano alla ricerca onesta e al dialogo sincero e produttivo sulla costruzione del futuro del nostro pianeta: negazione, indifferenza, rassegnazione e fiducia in soluzioni inadeguate”. Così Bergoglio nel messaggio inviato a Frank Bainimarama, premier delle Fiji, presidente della 23/ma Sessione della Conferenza sulla Read more

POST

Tallio, altri 2 avvelenati in Brianza

Continua il mistero in Brianza, dove una coppia di ultraottantenni, lui 83 anni, lei 81, è ricoverata all’ospedale di Desio (Monza) per intossicazione da tallio. L’uomo è in ospedale da lunedì con problemi respiratori e sintomi riconducibili all’intossicazione da metallo pesante mentre sua moglie è stata ricoverata martedì, anche lei con sintomi analoghi. La coppia Read more

POST

Bonn: COP23 e la più grande manifestazione contro il carbone mai tenuta in Germania

Sabato scorso, 4 novembre, 25.000 persone hanno marciato pacificamente per le strade di Bonn durante una colorata manifestazione per chiedere al governo tedesco di rispettare gli accordi di Parigi ed eliminare progressivamente il carbone. Si tratta della più grande manifestazione contro il carbone mai svoltasi in Germania, sostenuta da una vasta coalizione di oltre 100 Read more

POST

Ecosessualità, quando l’amore si fa con la terra e le piante

di Federico Catani Per chi ancora non ne fosse a conoscenza e volesse sperimentare nuove emozioni, annunciamo che ormai da anni è spuntato un nuovo orientamento sessuale, l’ecosessualità. Dal 1° al 5 novembre scorsi, ad esempio, nel contesto del Festival di Arte Sperimentale di Sidney, gli ecosessuali hanno potuto partecipare all’iniziativa “Ecosexual Bathhouse“, organizzata dal gruppo”artistico” (riteniamo Read more

POST

Farinetti inaugura Fico, il parco agroalimentare accanto all’inceneritore

Un inceneritore che produce cadmio in quantità «da 3 a 10 volte superiori» alla norma rispetto agli altri inceneritori e che brucia materiale «sanitario contagioso», non ha fermato Oscar Farinetti, patron di Eataly, per l’apertura di FICO Eataly World a Bologna. “Se c’è un inceneritore che fa male alla salute di sicuro non apro perché Read more

POST

Il buco dell’ozono sempre più piccolo, record dal 1988

Il buco dell’ozono si sta riducendo. E non era così piccolo dal 1988. È il risultato di una ricerca della Nasa. L’aria più calda sopra l’Antartide, spiega la Nasa, aiuta a respingere sostanze come cloro e bromo che erodono lo strato di ozono. Il buco quest’anno ha raggiunto a settembre una dimensione massima di due Read more

POST

A Torino è vietato respirare, grazie agli Zingari che Appendino non sgombera

A Taranto hanno l’Ilva. Nelle altre città hanno gli Zingari. A Torino, stufi di essere avvelenati ad ogni ora del giorno e della notte, sono scesi nuovamente in strada ieri sera i cittadini. Per dire “basta” ai fumi tossici provenienti dai falò illegali che ogni sera assediano via Germagnano, strada dell’Aeroporto e le zone a Read more

POST

Il governo avvelena i bambini di Taranto

Un bambino con la maschera antigas gioca sulla sabbia mentre alle sue spalle fumano tre ciminiere che sembrano quelle dell’Ilva di Taranto. È la foto pubblicata su Facebook dal presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che esorta gli internauti a protestare contro chi inquina la città. “Caricate e diffondete questa foto – scrive il governatore Read more

POST

Ambiente, torna in Italia il “vuoto a rendere”

Le bottiglie vuote, che si tratti di birra o acqua, potranno da oggi essere riconsegnate al barista in cambio della restituzione di una piccola cauzione versata al momento dell’acquisto. Dal 10 ottobre torna anche in Italia il «vuoto a rendere», come previsto da un regolamento del ministero dell’Ambiente pubblicato il 25 settembre scorso sulla Gazzetta Read more

POST

Riscaldamento globale, la marcia indietro degli scienziati “allarmisti”

di Enrico Salvatori Alcuni ex scienziati “allarmisti” pubblicano un articolo su Nature Geoscience e ammettono di aver sovrastimato l’impatto della Co2 sul clima. Il ritmo del riscaldamento del pianeta è più lento del previsto Gli autori dell’articolo – intitolato Emission budgets and pathways consistent with limiting warming to 1.5 °C – confessano che le previsioni apocalittiche contenute nell’ultimo Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: