POST

MIGRANTE 17ENNE FERMATO: SI DENUDAVA E PALPEGGIAVA LE EDUCATRICI IN UN CENTRO DI ACCOGLIENZA

Un gambiano di 17 anni ospite di un centro di accoglienza per minori della provincia di Marsala (Trapani) è stato fermato ieri sera dai carabinieri della Compagnia di Marsala dopo che in due occasioni si sarebbe denudato davanti a due operatrici della struttura, che avrebbe tentato di palpeggiare e baciare. A denunciare l’accaduto sono state le vittime, stanche delle continue Read more

POST

IMMIGRAZIONE, IL PAESE LUCANO CHE DICE NO ALL’ACCOGLIENZA #STOPINVASIONE

C’è un Paese, italiano, che dice no all’accoglienza selvaggia di migranti. Sono stati 341 gli elettori che a Laurenzana, piccolo comune del Potentino, hanno detto no all’arrivo di migranti in paese, solo 59 quelli favorevoli. È questo l’esito del referendum consultivo, che ha visto recarsi ai seggi 413 cittadini, il 23,5% degli aventi diritto. Il referendum, che si Read more

POST

FELTRI APOCALITTICO: “I VERI RAZZISTI SONO I SACERDOTI DELL’ACCOGLIENZA”

Da un po’ di tempo a questa parte, vari italiani sono accusati da taluni connazionali fighetti di essere diventati razzisti. Indubbiamente la xenofobia è più diffusa oggi rispetto a una decina di anni orsono. Ma non è ancora un fenomeno di massa anche se, a breve, lo sarà per ovvi motivi che analizzeremo. Per sostenere Read more

POST

LA RIVOLTA A ORBASSANO: PRESEPE IN TUTTE LE SCUOLE “PER DIFENDERE LA FEDE”

Prima ci ha pensato il Veneto a mettere un presepe in ogni scuola, utilizzando i fondi regionali perché le scuole allestiscano le tradizionali rappresentazioni natalizie. E ora sulla scia dell’iniziativa si è aggiunto anche il comune di Orbassano, 23mila anime a sud-ovest di Torino, nella convinzione che “ogni politica dell’accoglienza non può essere fondata sulla rinuncia dei propri simboli“. Read more

POST

STOP ACCOGLIENZA? SE I RIBELLI DI CONA SI SPAVENTANO ED INTERROMPONO LA PROTESTA #Stopinvasione

Dopo una trattativa durata l’intera giornata di venerdì 61 migranti che si erano allontanati dal centro di accoglienza di Cona, lamentando le condizioni di sovraffollamento della struttura, sono saliti il 24 sera su un pullman e un pulmino che li ha riportati nell’ex base. Si tratta del gruppo di ‘ribelli’ in marcia che aveva scelto di trascorrere Read more

POST

CASALINGHE A LUCI ROSSE: I VIGILI SI APPOSTANO PER CONTROLLARE I MIGRANTI E SCOPRONO UN VIAVAI DI DONNE DEL PAESE VERSO IL CENTRO DI ACCOGLIENZA

Una casa a luci rosse. E non in chissà quale club privato o edificio segreto, ma nel centro di accoglienza per migranti gestito dalla Misericordia a Camaiore, in provincia di Lucca. Tutto esplode quando Forza Italia, per voce del capogruppo Riccardo Erra, presenta una interrogazione parlamentare su presunti appuntamenti hot nel centro profughi cittadino. I vigili, inviati dal Read more

POST

UDINE, IN CITTÀ IL PIÙ GRANDE CENTRO ACCOGLIENZA DEL FRIULI; TRA BIVACCHI E DEGRADO È IL FLOP DEI FAN DELL’ACCOGLIENZA

Da Udine. Siede su una panchina al parco Moretti, poco distante dal centro della città. Lo sguardo fisso sul suo smartphone. “Vengo dal Pakistan. Sono in Italia da 9 mesi – racconta -. Durante il giorno sto qui al parco e la notte dormo su questa panchina”. Come lui tanti altri migranti. Quasi 5 mila richiendenti asilo in una Read more

POST

MANCA IL CONDIZIONATORE E SI BARRICANO NEL CENTRO DI ACCOGLIENZA, BLOCCANDO E MINACCIANDO ALCUNI ADDETTI ALLE PULIZIE E ALLA CUCINA… #stopinvasione

Momenti di tensione, nella tarda mattinata di ieri a Dugenta, presso un centro di accoglienza per migranti. Alcuni ospiti della struttura, in segno di protesta per la mancanza di condizionatori e per la tipologia di cibo non gradita, hanno bloccato alcuni addetti alle pulizie e alla cucina, minacciandoli e costringendoli a rimanere all’interno del giardino, Read more

POST

PALAZZINA REGALATA ALLA FUNZIONARIA DEL PREFETTO IN CAMPIO DEI PROFUGHI

Una funzionaria della Prefettura di Catanzaro, Natina Renda, di 53 anni, ed un imprenditore, Salvatore Lucchino (73), entrambi di Lamezia Terme, sono stati posti agli arresti domiciliari dalla squadra mobile per corruzione. Il “prezzo” pagato, secondo l’accusa, sarebbe stato un immobile a Feroleto Antico e la promessa di denaro. L’immobile è stato sequestrato. L’indagine, coordinata Read more

POST

MOLDAVA 31 ENNE COMPLICE DI OMICIDIO: PRETENDE COMUNQUE L’ACCOGLIENZA E FA CAUSA ALLO STATO (Ma va la)

Non le importa di essere stata accusata e condannata per aver partecipato all’omicido della sorella e della nipote di 13 anni a Gradoli. La donna si è fatta 7 anni di carcere per occultamento dei cadaveri dei due parenti barbaramente trucidati dal suo amante, che allora era il compagno della sorella uccisa. Un omicidio passionale, Read more

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: