Brexit, allarme Ue sui conti: “Senza Londra buco da 10 miliardi l’anno”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Effetto Brexit sul bilancio dell’Unione europea. Nel prossimo quadro finanziario pluriennale, dopo il 2020,

“ci saranno nuove sfide davanti a noi: la protezione delle frontiere, politiche per i migranti e i rifugiati, l’assistenza allo sviluppo, per ridurre i flussi migratori nel prossimo decennio. Il nostro bilancio ha 250 mld per entrate e spese; siamo l’unico bilancio in Europa che non può avere debito. Dopo il 2020 non avremo più il Regno Unito, che è un contributore netto malgrado il rebate (lo sconto negoziato negli anni Ottanta da Margaret Thatcher, ndr), e avremo un gap di 10-12 mld di euro l’anno”.

Lo sottolinea il commissario europeo al Bilancio e Risorse Umane Guenther Oettinger, presentando a Bruxelles il Libro Bianco sul futuro delle finanze dell’Ue dopo aver deciso di regalare 44 miliardi di euro ai Paesi africani. ((AdnKronos))

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Via libera a un piano da 3,3 miliardi di euro per aggredire le cause delle migrazioni, mobilitando investimenti privati nei paesi d’origine, grazie al cosiddetto ‘effetto leva’, fino a una quota attesa nell’ordine dei 44 miliardi: l’accordo è stato raggiunto tra Consiglio e Parlamento europeo. Quest’ultimo dovrà ora dare il suo ok formale con un primo voto in commissione affari esteri il 3 luglio e in plenaria il 6. (ANSA)

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!