Bimba affidata a Islamici, Procuratore: “Accadrà anche in Italia”

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Disgusto. Uno si aspetterebbe da Avvenire, giornale dei Vescovi italiani, una levata di scudi. Invece, sul caso della bambina inglese (bianca e cristiana) tolta ai genitori per essere affidata – meglio dire: venduta – ad una coppia islamica, si trova a leggere un articolo propedeutico a preparare gli italiani a casi analoghi anche in Italia, intervistando un procuratore dei minorenni che si occupa di affidamenti.

Ormai è evidente il desiderio di sottomissione proto-sessuale di buona parte della Chiesa italiana. Non possiamo contare su di loro. Anzi: sono parte del problema, con i loro insegnamenti nichilisti di un Cristianesimo distorto.

Si inizia annunciando un futuro distopico:

In Italia una vicenda come quella capitata a Londra non potrebbe al momento verificarsi. Sia perché famiglie musulmane o di altre religioni disposte ad accogliere, attraverso un percorso d’affidamento, bambini italiani sono quasi introvabili, sia perché la legge italiana sull’affido è profondamente diversa. Eppure riflettere sugli scenari che potrebbero aprirsi da qui a qualche anno – come ammette il procuratore dei minorenni per il Piemonte e la val d’Aosta, Anna Maria Baldelli – non è un esercizio vano.

Poi la domanda che lascia agghiacciati:

Quando anche in Italia avremo famiglie islamiche disponibili all’adozione, come ci si dovrà comportare?

Dovranno essere come le famiglie italiane che rispettano il credo islamico di un loro affidato. E dovranno convincersi che l’affido familiare è una straordinaria risorsa ma, come tutto ciò che riguarda i minori, dev’essere maneggiato con delicatezza e con rispetto.

Insomma, si stanno preparando. Ma ci stiamo preparando anche noi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!