Appendino difende lo spacciatore africano involontario, delirante post del sindaco di Torino

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Un post su Facebook celebra lo spacciatore senegalese che spacciava a sua insaputa:

CLICCA

Anche Marco, nome non di fantasia, ha l’eta di Chiara e David. Anzi, meglio dire aveva. Infatti un giorno ha incontrato David in una delle tante strade di Torino infestate di spacciatori africani. Era triste quel giorno Marco, un lutto lo aveva portato sull’orlo della disperazione. Ed è morto di overdose, Marco. Grazie anche alle teste di cavolo come Appendino, sempre pronte a soccorrere il criminale di turno che, poverino, spacciava suo malgrado.

Ci voleva il successore di Fassino, che già non era una cima, per scoprire una nuova figura di migrante: lo spacciatore involontario.

E ricordate, se spacciano, è colpa vostra.

VERIFICA LA NOTIZIA

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!