Appello disperato dei disabili gravissimi nell’isola degli sbarchi

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

#SiamoHandicappatiNoCretini. Con questo hashtag si firmano i disabili gravissimi siciliani che hanno postato un video messaggio al presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiedendo un aiuto. I primi ad apparire in video sono i fratelli Gianluca e Alessio Pellegrino, tetraplegici, che partecipando alla trasmissione Le Iene hanno portato alle dimissioni dell’assessore regionale alla Famiglia Gianlcuca Miccichè che non li aveva ricevuti nonostante loro avessero atteso un giorno intero in assessorato.

VERIFICA LA NOTIZIAVERIFICA LA NOTIZIADopo i Pellegrino appaiono numerosi genitori di bimbi e giovani disabili che raccontano in pochi secondi le loro terribili esperienze di ”solitudine e abbandono”. ”Ci rifiutiamo di vivere in un Paese che non riesce a essere all’altezza delle leggi che ha creato” dicono due genitori e ancora ”la nostra Sicilia ci sta tradendo” e ”Se siamo una priorità ce lo dimostri scuota le coscienze”. L’appello si conclude con la richiesta di ”aiuto” da parte di tutti i partecipanti al video.

E’ la stessa Sicilia dove entro la fine del mese apriranno due nuovi hotspot (accampamenti per giovani maschi africani), a Messina e Mineo (Catania), che si aggiungeranno ai quattro già operativi a Lampedusa, Pozzallo, Trapani e Taranto. E al villaggio di lusso di Mineo, quello noto per ospitare assassini, stupratori e spacciatori.

Coop entusiaste: aprono 2 nuovi centri accoglienza per clandestini

Per i fancazzisti i soldi ci sono. Perché vengono sottratti agli italiani che hanno bisogno. Tagliano i punti nascita all’isola sarda della Maddalena, per esempio, o l’assistenza agli handicappati.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!