ALTRO CHE BANDIERA DEL SECONDO REICH: NELL’UFFICIO DEL MINISTRO PINOTTI SPUNTA UN DETTAGLIO A DIR POCO IMBARAZZANTE – FOTO

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

A pochi giorni dal polverone sollevato per la bandiera del Secondo Reich nella stanza di un carabiniere a Firenze, la psicosi sulla caccia ai simboli nazisti ha travolto anche l’indignatissima ministra della Difesa Roberta Pinotti. Sull’esponente del Pd si sono scatenati centinaia di utenti sui social per una serie di foto istituzionali che hanno rivelato un’immagine, puntualmente alle spalle della ministra, non proprio in linea con la sua battaglia sul passato storico imbarazzante.

Sulla parete del suo ufficio campeggia una foto conun ufficiale del Deutsche Afrika Korps, cioè il corpo di spedizione che nel 1941 provò ad aiutare gli alleati italiani contro l’Ottava armata inglese.

Nello scatto dietro le spalle della Pinotti quindi non ci sono solo ufficiali italiani, seppur di epoca fascista. Come ha scoperto il Quotidiano nazionale, grazie alla consulenza di un esperto di uniformi, è emerso che in quella foto c’è anche un ufficiale nazista, un Oberleutnant, cioè un tenente. Sulla tasca destra, il militare tedesco mostra con orgoglio l’aquila con la svastica, le spalline hanno il classico “chiodo” e con sé ha il berretto da campo, il tipico Feldmutze.

A rendere tutta questa vicenda un po’ più grottesca, emerge anche che a donare quella foto al ministero fosse stato l’ex ministro Ignazio La Russa, una sorta di polpetta politica avvelenata a lungo termine.

Fonte: qui

Le foto “incriminate”

Foto 1
Foto 2, L’ufficiale…

 

L’articolo ALTRO CHE BANDIERA DEL SECONDO REICH: NELL’UFFICIO DEL MINISTRO PINOTTI SPUNTA UN DETTAGLIO A DIR POCO IMBARAZZANTE – FOTO sembra essere il primo su Piovegovernoladro.

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!