Abbiamo tutti queste 10 abitudini PERICOLOSE: stiamo danneggiando i nostri reni senza saperlo.

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

0

Condivisioni Totali


E’ molto importante cambiare queste 10 abitudini che la maggior parte delle persone hanno. Prima che sia troppo tardi.

I reni sono organi vitali del corpo e la loro missione è quella di eliminare le tossine del corpo attraverso l’urina.

In questo modo, si regolano i livelli di minerali come calcio e fosfato.

Inoltre, possono regolare la pressione sanguigna mentre si producono ormoni essenziali, indispensabili per il corretto funzionamento del corpo.

I reni sono d’aiuto anche nella formazione dei globuli rossi, che sono responsabili del trasporto di ossigeno e sostanze nutritive in tutto il corpo.

Quando i reni sono malati, si avvertono sintomi quali: vomito, alito cattivo, colore diverso delle urine, vertigini, prurito della pelle, problemi respiratori, dolore improvviso, anemia, affaticamento o stanchezza e sensazione di freddo.

Se notate uno o più di questi sintomi, è bene consultare un medico.

Ma cosa provoca il cattivo funzionamento renale? Ci sono diversi fattori.

I più comuni sono:

1. Bere poco

La mancanza di acqua nel corpo può portare ad un danno renale significativo.

Il sangue è concentrato e il flusso dei reni è quindi ridotto.

Così, la loro capacità di eliminare le tossine dal corpo è ostacolata, causando molti problemi di salute.

La quantità giornaliera raccomandata di acqua è di almeno 2 litri, nel caso di un adulto. Fate attenzione pero’ a non esagerare, bevendone molta di più, perché anche l’acqua in eccesso può compromettere la funzione renale.

Ed è importante consumare acqua di buona qualità. Sostanze come cloro e fluoro in eccesso, per esempio, sono molto dannosi.

2. Trattenere l’urina

Questa è una delle cause più comuni di danno renale.

Trattenere l’urina a lungo, lascia accumulare batteri nella vescica.

Questi batteri nocivi causano infezioni nel sistema urinario. Inoltre, mantenere l’urina nella vescica, provoca pressione nel rene e questo può portare a insufficienza renale.

3. Il fumo

Il fumo di sigaretta è molto dannoso e tutti lo sanno. Danneggia tutti gli organi del corpo, compresi i reni.

Diversi studi hanno trovato un legame tra fumo e malattie renali, e secondo l’American Association of Kidney pazienti (AAKP), il fumo è la principale causa di insufficienza renale allo stadio terminale (malattia renale in fase avanzata).

Questa cattiva abitudine aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, riducendo il flusso sanguigno nei vasi sanguigni dei reni.

4. Consumare troppe proteine

Il consumo di quantità eccessive di alimenti a base di proteine, come la carne rossa, aumenta il rischio di malattie renali.

Si dovrebbe limitare l’assunzione di proteine ​​e, nel caso di problemi renali, consultare il medico su quella che dovrebbe essere la percentuale di consumo di carni nella vostra dieta, al fine di evitare ulteriori complicazioni.

5. Assumere il sale in eccesso

L’uso regolare di elevate quantità di sale, causa vari problemi di salute ai reni e in generale.

Il corpo metabolizza il 95% di sodio consumato attraverso il cibo.

Nel caso di eccessive quantità di sale, i reni devono lavorare di più per eliminarlo, riducendo la loro funzione e aumentando la pressione sanguigna.

6. Dormire poco

Molte persone ignorano l’importanza del riposo. Tuttavia, una buona notte di sonno, 7-8 ore, è essenziale per il corpo.

I tessuti degli organi si rinnovano durante questo periodo. Se questo non accade, si può incorrere in molte complicazioni, soprattutto nei reni.

Numerosi studi hanno dimostrato che dormire poco, porta ad un aumento delle probabilità di ostruzione delle arterie (aterosclerosi), pressione arteriosa alta e malattie renali.

7. Uso frequente di antidolorifici

Molte persone usano antidolorifici e farmaci per ridurre il dolore, infiammazioni e curare vari problemi di salute.

Tuttavia, questi farmaci danneggiano i reni e altri organi del corpo.

Forse è poco noto che l’analgesico può ridurre il flusso di sangue ai reni e bloccare la sua funzione.

Pertanto, l’uso prolungato di questi farmaci, può causare malattie renali croniche, come l’insufficienza renale acuta.

8. Consumare troppa caffeina

Troppa caffeina aumenta la pressione sanguigna e la tensione sui reni, portando a problemi renali.

L’eccessivo consumo di caffeina è direttamente collegato ai calcoli renali.

Vale la pena ricordare però, che il consumo moderato di caffè o tè, non è nocivo.

Si dovrebbero inoltre evitare, le bevande energetiche e bevande analcoliche con questa sostanza.

9. L’abuso di alcool

Queste bevande portano tossine in eccesso a reni e fegato , causando danni renali.

Bere spesso alcool può predisporre a ostruzione dei vasi , che aumenta il rischio di insufficienza renale.

Inoltre, l’alcool disidrata il corpo e pregiudica quindi, l’attività normale del rene.

10. Sminuire il trattamento di infezioni comuni

Danni renali possono essere anche il risultato di negligenza.

Tosse , raffreddori, influenza, tonsilliti e faringiti, andrebbero sempre curati.

Trascurare le infezioni senza curarle, potrebbe causare seri problemi.

Quindi bisogna prendersi cura del proprio corpo: rinforzare il sistema immunitario con antibiotici naturali e consultando un buon medico.

Condividete queste info importanti con i vostri amici

0

Condivisioni Totali


Loading…

Lascia il tuo commento:

commenti

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!