14enne stuprata a Trieste, Serracchiani: «Minniti acceleri sulle espulsioni»

Seguici su Facebook!

Seguici su Twitter!

Un cittadino afghano, Zerani Muhibullah di 22 anni, e due pakistani, Hussain Arif di 24 anni e Khan Zubair di 19, sono stati arrestati dalla polizia di Trieste per due episodi di violenza avvenuti tra la fine di maggio e l’inizio di giugno. L’accusa per i tre è di stupro di gruppo ma c’è anche un quarto soggetto non ancora individuato. Gli arrestati sono stati prelevati dalle strutture di accoglienza che li ospitavano e portati al carcere del Coroneo.

La governatrice Fvg scrive al ministro Minniti. Il sindaco Dipiazza: «Basta buonismi».

«Accelerare tutti i provvedimenti atti a discernere e respingere chi non ha diritto alla protezione internazionale, mantenendo al contempo sotto stretto controllo gruppi e individui soggiornanti»

Lo chiede in una lettera inviata oggi al ministro degli Interni, Marco Minniti, la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani.

Nella missiva la presidente ricorda di aver

“già ritenuto di intervenire più volte, sia seguendo le vie istituzionali sia attraverso i mezzi d’informazione, per segnalare la pressione cui è sottoposta la comunità del Friuli Venezia Giulia, in ragione della presenza sul territorio di migliaia di individui, in larghissima maggioranza giovani maschi e per lo più portatori di usi e costumi tradizionali che potenzialmente confliggono con la cultura di un territorio moderno e tollerante”.

Per Serracchiani “questo è un problema la cui soluzione non può essere relegata a un futuro indefinito e che richiede la messa in atto contemporanea e contestuale di strumenti di prevenzione e di repressione, oltre alla predisposizione urgente di un piano di integrazione socioculturale”

Commenti a caldo

comments

Condivi la notizia con i nostri bottoni social

Seguici su Facebook!

Ti serve un nuovo hosting hosting? Solo 1.99€/mese e dominio gratuito!

La tua prima VPS? 1 CPU, 1G Ram e 100Hb disk SSD con traffico illimitato? Solo 8.33€/mese!

Seguici su Twitter!